Home / Percorsi di Sicurezza / 2010 / Normativa 2010

Normativa 2010

Misure urgenti in materia di sicurezza

Nota

Il provvedimento detta prescrizioni, modalità ed accorgimenti da adottare nell’utilizzo di sistemi di videosorveglianza e nel conseguente trattamento dei dati personali, con particolare riferimento alle ipotesi in cui il predetto strumento venga utilizzato nell’ambito degli interventi attinenti alla sicurezza urbana, all’ordine e sicurezza pubblica, alla prevenzione, accertamento o repressione dei reati. 

 Normativa Correlata

conversione in legge del decreto-legge 23 febbraio 2009, n. 11, "Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori";

"Codice in materia di protezione dei dati personali";

Modifiche all'articolo 8 del decreto del Ministro dell'interno 6 ottobre 2009, concernente la determinazione dei requisiti per l'iscrizione nell'elenco prefettizio del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, le modalità per la selezione e la formazione del personale, gli ambiti applicativi e il relativo impiego.

Nota

Il decreto in esame ha prorogato al 31 dicembre 2010 la disciplina transitoria per coloro che già svolgevano l’attività di buttafuori alla data di entrata in vigore del DM 6 ottobre 2009

Normativa Correlata

“Determinazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco prefettizio del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, le modalità per la selezione e la formazione del personale, gli ambiti applicativi e il relativo impiego, di cui ai commi da 7 a 13 dell’articolo 3 della legge 15 luglio 2009, n. 94”.

conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2009, n. 195, recanti disposizioni urgenti per la cessazione dello stato di emergenza in materia di rifiuti nella regione Campania, per l’avvio della fase post emergenziale nel territorio della regione Abruzzo ed altre disposizioni urgenti relative alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alla protezione civile.

Nota

L’art. 5, comma 1 dispone l’impiego delle Forze armate per la salvaguardia e la tutela dei siti e delle aree di interesse strategico nazionale. Le unità di personale militare impiegate svolgono attività di vigilanza e protezione, anche al fine di prevenire e impedire comportamenti che possono diventare potenzialmente dannosi. Essi agiscono in qualità di agenti di pubblica sicurezza.

Normativa Correlata

Conversione in legge con modifiche del Decreto Legge 2 ottobre 2008 n. 151 recante misure urgenti in materia di prevenzione e accertamento di reati, di contrasto alla criminalità organizzata e all’immigrazione clandestina.

“Conversione in legge con modifiche del D.L. 23 maggio 2008 n. 92 recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica”;

“Conversione in legge con modifiche del Decreto Legge 23 maggio 2008 n. 90, recante misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e ulteriori disposizioni di protezione civile”;

Interventi legislativi in materia di tutela della sicurezza dei cittadini;

Misure urgenti per contrastare la criminalità organizzata in Sicilia, conv. in L. 386/92

Modifiche al decreto 8 agosto 2007 in materia di organizzazione e servizio degli assistenti sportivi, denominati «steward», negli impianti sportivi

Nota

Il decreto in esame consente alle società organizzatrici di eventi sportivi di avvalersi per lo svolgimento dei compiti previsti dal comma 1 dell’art. 2 del decreto 8 agosto 2007 di istituti di sicurezza privata autorizzati a norma dell’art. 134 T.U.L.P.S.

Normativa Correlata

“Organizzazione e servizio degli "steward" negli impianti sportivi”

recante il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, ed il relativo regolamento di esecuzione approvato con regio decreto 6 maggio 1940, n. 635.

Modifica al decreto del Ministro dell'interno 8 agosto 2009, concernente la determinazione degli ambiti operativi delle associazioni di osservatori volontari, requisiti per l'iscrizione nell'elenco prefettizio e modalità di tenuta dei relativi elenchi.

Nota

Per effetto del decreto in esame, le associazioni già costituite che, alla data dell’ 8 agosto 2009, svolgevano attività riconducibili alle finalità di cui all’art. 3 comma 40 della legge 94/2009, possono continuare la loro opera, in difetto della prescritta iscrizione nell’elenco prefettizio, fino al 31 dicembre 2010.

Normativa Correlata

Disposizioni in materia di sicurezza pubblica;

“Determinazione dei requisiti per l’iscrizione nell’elenco prefettizio del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, le modalità per la selezione e la formazione del personale, gli ambiti applicativi e il relativo impiego, di cui ai commi da 7 a 13 dell’articolo 3 della legge 15 luglio 2009, n. 94”