Home / Percorsi di Sicurezza / 2010 / Giurisprudenza 2010

Giurisprudenza 2010

 

 

Sicurezza pubblica - Volontariato - Comuni, Province e Città metropolitane - Decreto del Ministro dell'interno attuativo delle norme statali che prevedono il possibile coinvolgimento di associazioni di cittadini per la segnalazione agli organi competenti di eventi che possano arrecare danno alla sicurezza urbana ovvero di situazioni di disagio sociale.

 

 

Sicurezza pubblica - Sospensione temporanea della licenza di esercizio pubblico - Atti del Questore della Provincia di Bolzano per prevenire il verificarsi di situazioni atte a turbare l'ordine pubblico e la sicurezza - Ordinanza del Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano di chiusura di un esercizio pubblico per accertata somministrazione di bevande alcoliche oltre l'orario consentito - Ricorso per conflitto di attribuzione della Provincia di Bolzano - Denunciata violazione delle competenze legislative e amministrative della Provincia autonoma di Bolzano in materia "turismo e industria alberghiera", "esercizi pubblici" e "spettacoli pubblici per quanto attiene alla pubblica sicurezza" - Legittimo svolgimento della competenza legislativa esclusiva statale nella materia "ordine pubblico e sicurezza" - Spettanza allo Stato del potere di adottare gli atti impugnati.

 

 

 Sicurezza pubblica - Volontariato - Comuni, Province e Città metropolitane - Possibilità, per i sindaci, di avvalersi della collaborazione di associazioni tra cittadini non armati, al fine di segnalare alle Forze di polizia dello Stato o locali situazioni di "disagio sociale" - Violazione della competenza regionale residuale nella materia "servizi sociali" - Illegittimità costituzionale parziale.

 

 Sicurezza pubblica - Volontariato - Comuni, Province e Città metropolitane - Possibilità, per i sindaci, di avvalersi della collaborazione di associazioni, iscritte in apposito elenco tenuto dal prefetto, tra cittadini non armati, al fine di segnalare alle Forze di polizia dello Stato o locali eventi che possano arrecare danno alla "sicurezza urbana" - Avvalimento prioritario di apposite associazioni disciplinate con decreto del Ministro dell'interno - Ricorso delle Regioni Toscana, Emilia-Romagna e Umbria - Asserita violazione della competenza regionale residuale in materia di polizia amministrativa locale e in materia di politiche sociali, dei limiti alla potestà regolamentare statale, nonché del principio di leale collaborazione - Riconducibilità delle disposizioni denunciate alla competenza esclusiva statale nella materia "ordine pubblico e sicurezza" - Non fondatezza delle questioni.

Sent. corte cost. 167.2010

Massima n. 34630

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Promozione, da parte della Regione, dello "sviluppo di politiche di sicurezza transfrontaliere" - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia "ordine pubblico e sicurezza"- Esclusione - Non fondatezza della questione.

 

Massima n. 34631

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Promozione e sostegno finanziario, da parte della Regione, del volontariato e dell'associazionismo, ivi comprese le associazioni d'arma e delle Forze dell'ordine - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia "ordine pubblico e sicurezza"- Esclusione - Non fondatezza della questione.

Massima n. 34632

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Attribuzione alla polizia locale, nell'esercizio delle funzioni di pubblica sicurezza previste dalla normativa statale, del compito di presidiare il territorio per garantire, in concorso con le forze di polizia dello Stato, la sicurezza urbana degli ambiti territoriali di riferimento - Disciplina di forme di collaborazione con le forze della polizia dello Stato in contrasto con la competenza esclusiva statale nella materia "ordine pubblico e sicurezza" - Illegittimità costituzionale.

Massima n. 34633

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Istituzione e regolamentazione, da parte di Comuni, di corpi di polizia locale, secondo i principi organizzativi contenuti nella legge regionale - Ricorso del Governo - Denunciata invasione della sfera di competenza statutaria o regolamentare dei Comuni - Esclusione - Non fondatezza della questione.

Massima n. 34634

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Qualificazione degli agenti, degli ispettori e dei commissari della polizia locale, rispettivamente, quali agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria ed esclusione della qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria per il comandante del Corpo di polizia locale dei comuni capoluogo di provincia - Violazione della competenza esclusiva dello Stato in materia di giurisdizione penale - Illegittimità costituzionale.

Massima n. 34635

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Dotazione di armamento per il personale di polizia locale, secondo quanto previsto dalla normativa statale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva in materia di armi, munizioni ed esplosivi - Esclusione - Non fondatezza della questione.

Massima n. 34636 

Sicurezza pubblica - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Espletamento, da parte degli addetti alla polizia locale, con dotazione di armi, dei servizi di vigilanza, di protezione degli immobili di proprietà dell'ente locale e dell'armeria del Corpo o Servizio, nonché quelli notturni e di pronto intervento - Indebito intervento normativo diretto a disciplinare casi e modi di uso delle armi - Invasione della competenza esclusiva dello Stato nella materia "armi, munizioni ed esplosivi" - Illegittimità costituzionale.

 

 

Sent. corte cost. n. 21/2010

 

Massima n. 34290

Edilizia e urbanistica – impianti elettrici, radiotelevisivi, di riscaldamento ed altri, posti all’interno degli edifici – disposizioni concernenti la semplificazione degli adempimenti per l’installazione e la definizione di un sistema di verifiche degli impianti, nonché la revisione della disciplina sanzionatoria, da adottarsi con decreto ministeriale – ricorso della regione Emilia Romagna – ritenuta lesione della competenza regionale concorrente nelle materie “governo del territorio” e “tutela della salute” – riconducibilità della disciplina denunciata alla materia della “sicurezza”, di competenza esclusiva statale – non fondatezza della questione.

 

Sent. TAR Lombardia, n. 19/2010

Potere di ordinanza ex art. 54 T.U.E.L. – ambito oggettivo di competenza - riunioni pubbliche o in luogo aperto al pubblico – interpretazione estensiva dell’art. 2 del D.M. 5 agosto 2008 - esclusione

 

 

Sent. TAR Lombardia, n. 981/2010

Potere di ordinanza ex art. 54 T.U.E.L. – limiti e ambito di competenza – concetto di sicurezza urbana – riconducibilità alla materia della sicurezza pubblica – presupposti di necessità e urgenza – configurabilità di un potere atipico di ordinanza sindacale - esclusione

 

 

Ord. TAR Veneto, n. 40/2010

Potere di ordinanza ex art. 54 T.U.E.L. – limiti alla discrezionalità - ambito di competenza – configurabilità di un potere atipico di ordinanza sindacale – asserita illegittimità costituzionale – questione rilevante e non manifestamente infondata – rimessione alla Corte costituzionale